Giovedì, 29 Novembre 2007 21:42

Le meraviglie di Atlantide

A meno di un paio di miglia dalla costa di Favignana, in uno specchio di mare che viene notoriamente definito “mare di papà”, esiste una catena rocciosa conosciuta dai pescatori locali come “monte fora” o “monte i fora”, che significa letteralmente “montagna di fuori” (ovvero montagna sommersa posta fuori, al largo, lontano dalla costa).

Una limitata superficie di questa catena montuosa sommersa, con cappello a 34 m e caduta sui 65/70 metri di profondità, è stata esplorata e battezzata come “Secca di Atlantide” da Scipio e Ivan, titolari di un diving che prende il nome proprio dalla secca. “Progetto Atlantide” è uno dei primi diving center nati in Mediterraneo con l’avvento del turismo subacqueo. Con molti anni di esperienza alle spalle, i titolari oggi accompagnano sulla secca solo pochissimi subacquei di un certo livello. 

Pubblicato in Viaggi e Avventure