Lo scoglio del Vervece (NA)

Un piccolo scoglio nel Golfo di Napoli, a circa 1000 metri dal porto di Marina della Lobra (Massa Lubrense), all'interno della Zona A (Riserva integrale) dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella” per cui le immersioni sono contingentate, riservate ai diving autorizzati o a chi ne fa richiesta formale, in periodi dell’anno stabiliti e per un numero di sub limitato. Un sito di immersione reso famoso dalle imprese di Enzo Majorca che il 28 settembre 1974 stabilì proprio in queste acque il record mondiale di profondità in apnea a 87 metri.

Dopo una settimana di trepidazione ecco arrivare il giorno tanto atteso: domenica 23.10.2005 immersione sullo Scoglio del Vervece.
Questo piccolo scoglio, a circa 1000 metri dal porto di Marina della Lobra (Massa Lubrense) rappresentava per me una chimera, una di quelle immersioni che sogni sempre di fare, ma che per un motivo o per un altro vengono sempre rimandate.
In questo caso tutto è reso più difficile dal fatto che lo scoglio si trova nella Zona A (Riserva integrale) dell’Area Marina protetta “Punta Campanella” per cui le immersioni sono contingentate, riservate ai diving autorizzati o a chi ne fa richiesta formale, in periodi dell’anno stabiliti e per un numero di sub limitato.
Un sito di immersione reso famoso dalle imprese di Enzo Majorca che il 28 settembre 1974 stabilì proprio in queste acque il record mondiale di profondità in apnea a 87 metri.
L’appuntamento è alle 09.00 a Castellammare di Stabia, Alfonso e Raffaele del Blue Point Diving ci aspettano al negozio. Entriamo nel porto e ci vestiamo sulla banchina. Le condizioni meteo sono dalla nostra, sole e mare piatto rendono piacevole la traversata in gommone lungo tutta la Penisola Sorrentina in direzione di Punta Campanella. Lo scoglio si trova tra la punta e l’isola di Capri che si vede sullo sfondo.

Siamo in quindici, divisi in due gruppi, io scendo con Alfonso e gli amici del Circolo Aquos di Napoli, già conosciuti in precedenti immersioni sul Banco di Santa Croce.
vervece2.jpgIn superficie c’è una leggera corrente per cui scendiamo sotto al faro, e proseguiamo con lo scoglio sulla destra sul lato che prospetta Capri. Appena sotto, verso i 12 mt. Alfonso mi indica qualcosa nel blu, è un barracuda, lo seguo con lo sguardo e ne individuiamo altri 5/6, si avvicinano per nulla intimoriti. Come inizio non c’è male. Tra saraghi e castagnole arriviamo ad una fenditura verso i 35 metri le cui pareti sono letteralmente ricoperte da gorgonie giallo-arancio (Eunicella Cavolini). Attraversiamo questo viale alberato e all’uscita ci fiondiamo verso il basso, 40-45 mt, c’è una franata ricca di Paramuricea Clavata dal caratteristico colore rosso-blu.

Giro intorno ad uno scoglio sommerso e ai 46 mt.  cominciamo la risalita. Una piccola aragostina si rintana in una spaccatura della roccia, un grosso scorfano resta immobile fingendosi indifferente al nostro passaggio. Da questo lato il paesaggio cambia, compaiono pareti ricoperte da  Parazoanthus, spugne gialle, datteri.

Ai dodici metri ecco comparire la statua della Madonna del Vervece.  vervece5Non sempre sono rimasto entusiasmato da queste statue sommerse, ma questa  volta è stato diverso. La statua è molto ben fatta, in bronzo, di dimensioni e forme aggraziate. Ogni anno in settembre vi viene deposta una corona di fiori in memoria delle vittime del mare, con un pellegrinaggio che chiama a raccolta sub provenienti da ogni luogo. Guardandola ho avuto la sensazione che fosse proprio nel posto giusto, non l’ho avvertita come un elemento estraneo a quell’ambiente.>Questo è il punto concordato per le riemersione, trascorriamo i pochi minuti di deco sulla parete dietro alla statua, osservando qualche piccolo scorfano, una murena, un polipo fuori tana, un anemone, ghiozzi, sciarrani.

Sono trascorsi 55 minuti, è ora di uscire, via sul gommone per il ritorno tra la Penisola Sorrentina a destra e tutto il Golfo di Napoli sulla sinistra.

Temperatura esterna 24°c
Temperatura acqua 19°c
Profondità massima 45.7 mt.

Tempo totale di immersione 55 min.

Letto 3203 volte