Isola di Malapascua

Praticamente si tratta di un atollo maldiviano extra-size (si può coprire l'intero perimetro con una comoda passeggiata di un paio d'ore) a nord di Cebu in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di chiunque sia amante della natura ed estimatore degli oramai pochissimi (purtroppo) ultimi paradisi terrestri ancora incontaminati dal progresso. Qui la natura, i ritmi lenti dei pochi e sorridenti abitanti e la semplicità dello stile di vita e dei resorts fanno da padroni e vi aiuteranno a spogliarvi delle fatiche della frenetica vita europea e a calarvi nel più completo relax in comunione con la natura.

Questo minuscolo gioiello circondato da acque cristalline dalle sfumature turchesi che fonde la superba spiaggia di finissima sabbia bianca alla zona rocciosa (per gli 'snorkelisti' una valida alternativa al meraviglioso house-reef) è uno dei luoghi più consigliati di tutte le Filippine per le immersioni: fondali sabbiosi e una grande varietà di coralli, muck dives e relitti e soprattutto i famosissimi Squali Volpe.
Poiché i siti di immersione sono numerosi, le cose da vedere sono abbondanti e sempre differenti, alcuni sub, definiscono Malapascua come uno dei luoghi specializzati in diving migliori al mondo.

Al contrario di quanto accade nelle Isole di Luzon e Mindoro, il sud delle Visayas (di cui fanno parte appunto Malapascua, Cebu, e Bohol) non beneficiano (dal nostro punto di vista è meglio dire scampano) di una vera e propria stagione delle piogge. Anche nei mesi considerati peggiori, infatti, il clima è caldo, il cielo sereno e le piogge, anche se intense, sono comunque sporadiche e di breve durata. Per questo motivo promuoviamo e consigliamo per le vostre vacanze estive anche l'interessantissima Malapascua. Settembre poi è da sempre considerato il mese migliore per visitare questo piccolo gioiello infatti, agli squali volpe, si aggiungono numerosissime le Mante!! Si possono vedere in qualsiasi immersione a qualsiasi ora del giorno. Se a questo si aggiunge che l'isola è molto meno frequentata che durante altri periodi dell'anno ed il tempo è praticamente sempre bello, cosa chiedere ancora da una vacanza?

IL DIVING
Il Dive Link Cebu (ESCLUSIVA NOSYTOUR) é abitualmente frequentato da moltissimi fotografi e videoperatori di fama internazionale che apprezzano la serietà e la professionalità di Gary Cases (proprietario del Centro e laureato in biologia marina) e di tutto il suo staff che, proprio perchè profondamente coinvolti in progetti di conservazione marina nel centro delle Filippine, Isola di Malapascua e Visayan Sea inclusi, sono le migliori guide in assoluto per i siti di questi fondali. Il Dive Link Cebu é presente sull’isola di Malapascua dal 2001. E’ ubicato nella parte sudovest di Malapascua, sul Sunset Cove, il che lo rende l’ancoraggio più sicuro dell’isola grazie alla barriera corallina che lo protegge naturalmente. Inoltre vanta la sabbia più bella e fine dell’isola e una vista spettacolare del tramonto. Il centro è gestito da subacquei veterani con piu’ di 30 anni di esperienza che conoscono le acque e i fondali della zona centrale delle Visayas meglio delle loro tasche. Dello staff del Diving Center fanno parte diversi biologi marini nonché esperti dive masters filippini per i quali la conservazione dell’ambiente e della fauna marina è, più che uno stile di vita, una vera e propria missione e infatti, oltre a guidare fantastiche immersioni, tenere corsi di subaquea PADI ed SSI fino al livello di Divemaster, lo staff è anche esperto nella reabilitazione dei fondali marini. La cortesia e l’ospitalità filippine, assieme alla professionalità e all’esperienza, offono ai clienti esperienze e memorie indimenticabili. ..” Let the locals show you the way” é il motto di Dive Link Cebu.

LE STRUTTURE
Malapascua è forse davvero l'ultimo baluardo resistente al turismo di massa pertanto offre strutture molto semplici, pulite, confortevoli ma, anche le migliori, piuttosto distanti da qualsiasi idea di 'lussuoso'. I bungalow sono affacciati sul mare proprio sulla spiaggia oppure, qualche passo indietro, immersi nel verde lussureggiante dell'isola che ne diviene una sorta di giardino tropicale (le piante più comuni in Filippine, endemiche e quindi a crescita totalmente spontanea, sono le orchidee). La temperatura è sempre talmente gradevole che solamente pochissimi bungalow sono dotati di aria condizionata e acqua calda: non ve ne è una reale necessità! Aggiungere un ventilatore alla brezza marina può essere più che sufficiente, per la maggior parte dell'anno, per riposare tranquillamente tutta la notte mentre le tubature dell'acqua, nascoste poco profonde sotto la sabbia, vengono riscaldate naturalmente durante il giorno ed erogano acqua alla temperatura ideale per una doccia ristoratrice.

Tepanee Beach Resort (gestione e proprietà italiana)
Il Tepanee Beach Resort, di proprietà e gestione totalmente italiana, sorge in posizione panoramica sul promontorio che domina sia la bianchissima spiaggia di sabbia corallina verso nord ovest che quella, più piccola, affacciata a sud ovest. A disposizone degli ospiti solo 4 bungalow matrimoniali indipendenti e 4 ampie camere matrimoniali tutti dotati di servizi privati, acqua calda, aria condizionata, frigo bar e spaziosa veranda, In più lo storico ristorante italiano "La Dolce Vita" presente a Malapascua, trasloca ora al Tepanee con il nuovo nome di "Angelina Beach" e quindi gli ospiti potranno comodamente apprezzare l'elevata qualità del servizio offerto con piatti tipici locali, oltre ovviamente al meglio della cucina italiana di mare e di terra. Il Tepanee si trova poi a pochi passi dal nostrro Centro diving e Silvia, contitolore del resort oltre che provetta subacquea, non disdegna di trovare una scusa per tuffarsi con gli ospiti. Per festeggiare l'inaugurazione prevista per il prossimo 8 dicembre, Tepanee Beach Resort e Angelina Beach offrono a tutti i gentili ospiti quote promozionali valida dal'8 dicembre al 15 gennaio.

Mangrove Oriental Resort
Incastonato in una caletta isolata, affacciato sul mare delle Visayan, il Mangrove Oriental è stato creato per coloro che desiderano dimenticare lo stress della vita frenetica e del lavoro e quindi sentono il bisogno di pace e tranquillità per rigenerarsi durante la loro vacanza: dista circa 5 minuti a piedi dal paese e dal Diving Center.

Offre tre tipi di cottage Superior (Banyan, Kasbah e Safari), tutti con aria condizionata ed acqua calda, immersi in un pittoresco giardino tropicale.

Slam’s Garden Resort
È una struttura molto semplice ma gradevolissima e in linea con lo “stile” di Malapascua. Ubicato a Logon beach, “spalla a spalla” con il ns centro diving Dive Link, è, attualmente, l’ultima costruzione ultimata sull’isola: solo 8 moderne e spaziose stanze (ognuna di 25 mq con terrazza privata) disegnate per garantire il massimo confort sia che vengano utilizzate come camere doppie, triple o quadruple.

Ogni stanza è provvista di ventilatore e di condizionatore (azionabile previo versamento di un piccolo supplemento), cassetta di sicurezza con combinazione elettronica e servizi privati con acqua calda (attualmente però l’energia elettrica è disponibile solamente fra le 17.30 e le 8.00 del mattino e di conseguenza anche l’erogazione di acqua calda per la doccia). A breve si potrà contare sull'erogazione di energia elettrica 24 ore su 24. Il resort dispone di un giardino privato e recintato senza soluzione di continuità con l’antistante bellissimo tratto di spiaggia fine e bianca.

Cocobana
Il Cocobana offre bungalow (in legno perfettamente integrati nell'ambiente) direttamente sulla spiaggia, sia con semplici ventilatori che con aria condizionata e acqua calda. Inoltre, nel giardino interno, oltre ad altri bungalow dello stesso stile, ha costruito 8 camere super-deluxe in muratura, molto spaziose tutte con A/C, TV, acqua calda e frigorifero.

Sunsplash 

Il resort costruito più di recente sull'isola. In muratura offre solo camere DE LUXE e SUPER DE LUXE pur non disponendo di acqua calda. Le stanze sono molto spaziose, pulite e curate arredate, come il resto del resort, in stile giovane e moderno. Pur trovando facilmente su tutte le spiagge di Malapascua (come del resto in tutte le Filippine) massaggiatrici a prezzi estremamente economici, al Sunsplash potrete usufruire di una piccolissima SPA che, pur nella sua semplicità, offre maggior discrezione, privacy, comfort e professionalità rispetto alla spiaggia.

I RELITTI DI MALAPASCUA
ai principianti ai subacquei tecnici, Malapascua ha il relitto giusto per voi! Se vi hanno detto che Subic Bay o Coron sono gli unici posti in Filippine dove trovare bei relitti…….provate per credere!!

LIGHTHOUSE WRECK: 5 mt
Si tratta di un mezzo da sbarco giapponese della seconda guerra mondiale.
È stato bombardato appena prima l'atterraggio lanciandogli contro una grande quantità di sacchi di cemento che avrebbero dovuto costruire una postazione di tiro. Il relitto si trova in acque molto poco profonde - media di 3mt - ed è spaccato in due parti. Le rocce che vedrete attorno sono in realtà i sacchetti di cemento!
Qui potrete avvistare barracuda a strisce gialle, paguri giganti, polipi, pesci ago, gli i juvenile del pesce arlecchino ed i serpenti di mare.

DONA MARLYN WRECK: 18/32 mt

Lungo quasi l00 metri, il Dona Marilyn era un traghetto passeggeri della rotta Cebu-Manila affondato da un tifone circa 20 anni fa: un'enorme tragedia durante la quale persero la vita molte persone.
Giace sul lato di dritta incredibilmente in un unico pezzo. Le razze e gli squali pinna bianca e, di quando in quando, si vedono passare aquile di mare e mante. Il relitto è ricoperto di coralli molli eccezionalmente sani e sviluppati come del resto i pesci che vivono qui. Anche molte varietà di labridi si sviluppano maggiormente qui, in numero e grandezza, che in altri siti e si incontrano molti juveniles di diverse specie. Le seppie giganti e gli scorpionfish sono comuni così come i nudibranchi e i vermi.
All'interno del relitto vive stabilmente una murena gigante e si possono vedere molti, bellissimi ricci di mare di fuoco abitati dai gamberi Coleman o dai granchi zebrati.
Per i sub più esperti è possibile entrare nel relitto: ci sono molte cose interessanti all'interno in quanto nulla è stato recuperato.

TAPILON WRECK: 22/28 mt

Cargo giapponese della seconda guerra mondiale colpito da siluri. Pur essendo diviso in diverse parti è comunque ancora riconoscibile come barca.
Vi è un'abbondanza di vita su questo relitto ed è coperto da bellissimi coralli molli. Intorno ad esso nuotano migliaia di piccoli barracuda, una vista incredibile: vale la pena immergersi anche solo per assistere a questo spettacolo! Vi sono comunque molte altre specie di vermi, nudibranchi, murene, seppie, pesci scorpione, ricci di mare di fuoco abitati dai gamberi Coleman o dai granchi zebrati, pesci ago fantasma e frogfish. Di quando in quando si fanno vedere anche le razze.

MV ASIA WRECK: 26 mt
E' un relitto ideale per la visita interna: i ponti sono aperti ed è relativamente sicuro.
E' affondato oramai da parecchi anni, giace su un fianco ed ha ancora l'elica al suo posto. Chi ama i relitti non può perderselo!!

PIONEER WRECK: 42/54 mt
A causa della profondità (o forse è meglio dire grazie ad essa), questo relitto giapponese della seconda guerra mondiale è perfettamente conservato.
Era una nave da guerra e, durante la discesa, vedrete le mitragliatrici puntate verso di voi! Lungo circa 60 metri è ancora in posizione verticale e praticamente in un unico pezzo.
Questo relitto è molto vivo ed è frequentato da squali, razze, barracuda e pesci palla giganti. Poiché si tratta di un'immersione profonda è consentita unicamente a subacquei avvezzi alla decompressione.

LO SQUALO VOLPE

Il pelagicus di Alopias, meglio noto come squalo volpe, può raggiungere anche 5-6 metri di lunghezza, la metà dei quali è costituita dalla sua enorme coda a forma di falce per il quale è famoso. Presentano denti molto piccoli e aguzzi ed occhi molto grandi per vedere nel buio. Mangiano calamari e pesce di barriera come aringhe e sgombri e si pensa che usino proprio la coda per rinchiudere il pesce che cacciano in una sorta di 'recinto' o in banchi più densi in modo da rendere più semplice il pasto.
La coda può essere usata anche come propulsore e possono addirittura saltare completamente fuori dell'acqua. Poiché vivono in acque profonde e normalmente conducono 'vita notturna', non è facile per i subacquei avvistarli ma, a Malapasqua, si incontrano con frequenza e regolarità ogni mattina sulla secca di Monad, dove risalgono per fare "toeletta". Questo accade in orari variabili, dipendenti dai fattori luce, corrente marina e fasi lunari: quando c'è poca luce, lieve corrente e luna nuova è la condizione in assoluto più favorevole per incontrare lo squalo volpe. Purtroppo, come altre specie di squali, il numero degli esemplari di squalo volpe nel mondo sta velocemente calando a causa della pesca caldeggiata dai Giapponesi che attribuiscono alle loro pinne proprietà 'particolari'. Per questo la secca di Monad è stata recentemente designata parco marino per proteggere queste creature.
Il 'Dive Link Cebu' è stato fra i primi a collaborare con i ricercatori dell'Università di Bangor per portare a termine uno studio scientifico volto a conoscere meglio questa specie e ad aiutarla nella conservazione.
Da questo studio sono emerse preziose informazioni per poter gestire questo sito riducendo al minimo l'impatto fra i subacquei e gli squali in modo da poter continuare il più a lungo possibile ad incontrarli nel loro ambiente naturale.

Perché vivono proprio qui?
Monad Shoal vicino a Malapascua è un'isola sommersa fra i 18 ed i 24 mt di profondità con un drop off di circa 230 mt. Gli squali volpe non vivono permanentemenete in prossimità dell'isola, ma, animali di acque profonde, sono visitatori di passaggio che trovandosi in una zona ricca di prede e di pesci pulitori, approfittano di questa situazione ideale per un momento di riposo e di toeletta. Attivi durante la maggior parte della notte, nelle prime ore dell'alba, prima che ci sia troppa luce, raggiungono la sommità della secca e quindi la loro "clearing station". Qui hanno una relazione simbiotica col piccolo pesce Tordo che funge loro da pulitore eliminando pelle morta e batteri dal loro corpo, dalle branchie e dalla bocca. Poiché questi animali enormi traggono vantaggio dalla pulizia che il pesciolino fa per loro, non penserebbero mai di mangiarselo come primo spuntino mattutino!
Solo chi conosce a fondo queste particolari caratteristiche di questo tipo di squalo, può scegliere il momento giusto per l'immersione, prima che si rituffi in profondità per salvare gli occhi sensibili dalla luce troppo forte del giorno.

A che ora ci si immerge?
Il momento migliore per immergersi ed avvistare gli squali volpe è quindi fra le 5.30 e le 6.00 del mattino ma naturalmente, come usiamo sempre ricordare, il mare non è un acquario e molto si basa anche sulla fortuna. Immergersi con gli squali volpe non è pericoloso: a loro piace circondare i subacquei e se vengono spaventati si allontanano velocemente per poi ritornare presto a visitare il gruppo, vinti dalla loro innata curiosità.
Durante queste immersioni ci si muove lentamente, si evitano movimenti bruschi e ogni tipo di rumore, e, se si avvista uno squalo, ci si ferma e si aspetta. Se, rispettando tutte queste norme,si riesce a non spavenatre questi animali così sensibili e timidi, può capitare, che si avvicinino talmente tanto da poterli toccare (si potrebbe ma non si deve! Rispettiamo sempre tutto quanto fa parte dell'ambiente sottomarino e chi lo abita!). Non nuotate mai all'inseguimento degli squali e non usate i flash per le foto: potreste spaventarli e vederli scappare per non farsi più vedere!

SITI DI IMMERSIONE

MONAD SHOAL/SHARK POINT: 26 mt
E' una secca che si affaccia su un drop off di 200 mt ed è famosa nel mondo perché qui è possibile avvistare lo SQUALO VOLPE ogni giorno quando, il mattino presto, risale verso la clearing station proprio in cima alla secca per farsi ripulire dal pasto notturno. Ma gli squali non sono gli unici a trarre profitto da questa sorta di 'lavaggio'. I piccoli pesci Tordo infatti, per lo stesso motivo attirano anche altro pelagico: da gennaio a marzo è facile avvistare squali martello, a settembre invece le mante, le devil rays e, di quando in quando, anche aquile di mare e squali pinna bianca. Troviamo poi anche banchi di pesci pipistrello, pesci trombetta, barracuda, tonni, gamberetti mantide, e pesci ago.

GATO ISLAND 24 mt
L'isola di Gato è uno dei punti di immersione più famosi: riserva marina e santuario per i serpenti marini. I ricchissimi fondali presentano corallo in buonissime condizioni oltre ad interessanti formazioni rocciose e buchi. Questo permette di avvistare costantemente nuove specie ma, di sicuro troviamo: serpenti di mare a strisce, seppie, cavallucci marini, nudibranchi, frogfishs, murene, pesci scorpione, calamari e scombri e squali (bamboo e pinna bianca).

GATO: WHITETIP ALLEY 20 mt

Nel 95% dei casi si potranno ammirare i 'Pinna bianca' dormire sotto le rocce e se si è ancora più fortunati li si potrà vedere nuotare in cerchio. Il resto della vita marina qui, include: il gambero pulitore a strisce, i crinoidi, i cavallucci marini ed i pesci scorpione.

GATO: THE GUARDHOUSE 24 mt
Si scende fino a 24 m per vedere il raro 'cavalluccio marino pigmeo'. Qui si trovano sia quello rosa che quello di colore giallo. Ritornando costeggiando la parete sarà possibile incontrare i pesci cobra e nudibranchi di molte specie comprese le bellissime ballerine spagnole lunghe fino a 30 cm. Attualmente abita queste acque anche un frogfish arlecchino.

GATO: NUDIBRANCH CITY: 22 mt
Il nome stesso lo dice: questo sito è la patria dei nudibranchi! Inoltre, attorno, un numero indefinito di paguri e di pesci scorpione.

GATO: THE CAVE 10 mt
Per meglio dire, 'Il tunnel'! Percorrendo i suoi 30 mt di lunghezza si incontrano tutti gli usuali abitanti delle caverne e soprattutto granchi ed aragoste oltre a qualche pesce palla gigante. Questa è anche la dimora di alcuni squali pinna bianca: potrete vederli nascondersi in un angolo mentre passate a pochi centimetri da loro, o vedere il loro profilo mentre uscite dal tunnel. Spesso si aggirano attorno all'uscita e se, con cautela, vi acquattate all'interno del tunnel e siete fortunati, potrete vederli nuotare in circolo. Immersione consigliata solo a sub esperti.

GATO: CATHEDRAL 22 mt
Attorno a Gato vi sono alcune formazioni rocciose molto singolari la più sbalorditiva delle quali è la cosiddetta 'Cattedrale'. Questo è il posto ideale per poter vedere gli squali - sono stati avvistati fino a 15 pinna bianca in circolo qui attorno. È inoltre possibile vedere le razze a macchie blu.

LIGHTHOUSE: 10 mt
Ci sono pochi posti al mondo dove si può vedere il piccolo 'Pesce mandarino' e Malapascua è considerato uno dei migliori! Verso il tramonto, infatti, ci si immerge presso il faro dove il 'Mandarinfish' è praticamente garantito (ed in tutto il suo splendore! Spesso è possibile addirittura seguire tutte le fasi dell'accoppiamento). Il tramonto è il momento in cui si immergono in pochi eppure è l'ora migliore per osservare la vita marina nel pieno della sua attività: molte specie cominciano ad alimentarsi e ad accoppiarsi e, nei periodi di luna piena, è possibile osservare il corallo deporre le uova. Durante questa immersione poi si avvistano regolarmente cavallucci marini in grande numero, pesci ago, labridi juvenile, serpenti di mare, paguri e molte varietà di gambero. Durante il tramonto poi vedrete interessanti varietà di cefalopodi: calamari, polipi (anche quelli dagli anelli blu) e le seppie. Non lontano vi è un interessante relitto della seconda guerra mondiale.

LAPUS LAPUS: 18 mt
Qui si trovano delle formazioni di corallo duro e molle fra le più spettacolari che si siano mai viste, e sono assolutamente incontaminate Si trovano frogfish, varie specie di labridi, seppie, lionfish e, se siete fortunati, anche un polipo gigante. Ci sono anche molti nudibranchi, parecchie varietà di gambero commensale e granchi porcellana. Un sito ottimo per la macro.

CHOCOLATE ISLAND: 16 mt
Il sito ideale per le immersioni poco profonde e per le macro-fotografie. Ha una grande varietà di vita subacquea: serpenti di mare, rino-murene, seppie cangianti, dragonfish, Pegasus e juvenile di pesci pipistrello,oltre a nudibranchi, vermi, gamberi, numerose varietà di conchiglie e di cipree.

NORTH POINT: 22 mt
Corallo molle molto bello e vita marina di diverse varietà compreso frogfish di vari colori, ricci di fuoco e nudibranchi.

NORTH WALL: 24 mt
E' una parete a circa 24 mt di profondità di circa 10 mt di lunghezza per 6 mt di altezza le cui fessure ed insenature nascono un' ampia varietà di vita marina. Una volta terminata l'esplorazione della parete, si può procedere verso la zona sabbiosa dove si troverà un 'prato di Piume di mare' poi farsi rapire dalla corrente per terminare l'immersione in 'drift'.

KA OSTING: 16 mt
E' veramente una bellissima 'muck dive'. Vi troverete tutte le specie più insolite: ricci, granchi zebrati, lionfish nani ed il favoloso gambero mantide. Sapevate che le stelle marine sono creature veramente molto aggressive? Guardatele inseguire a tutta velocità i ricci di mare dell'insolita specie tipica di questo sito e ve ne renderete conto.

SUNKEN ISLAND: 40 mt
E'una secca piuttosto piccola circumnavigabile in un'unica immersione. La parte superiore si trova a 12-16 mt mentre i lati ripidi scendono anche fino a -200 mt questo rende potenzialmente possibile vedere grosso pelagico (squali, razze, tonni - recentemente è stato avvistato anche un banco di 50 squali martello) da qualsiasi parte della secca ci si trovi. Inoltre, trovandosi vicino a Monad Shoal, spesso si vedono anche squali volpe, mante e razze. Le tartarughe, invece, sono ospiti occasionali. La parte superiore della secca presenta formazioni di corallo duro e quindi molti nascondigli eccellenti per le murene. I fianchi della secca sono coperti invece di corallo morbido fra i quali si possono trovare parecchie specie di gamberi ed insoliti nudibranchi.

NUNEZ SHOAL: 40 mt
Un'immersione sbalorditiva in parete. La secca di Nunez ospita un'ampia varietà di vita marina (murene dagli occhi bianchi, lionfish, pesci scorpione e rari nudibranchi a volontà fra le gorgonie e le spugne giganti. Guardando verso il blu, è possibile vedere il pelagico: razze, aquile di mare e squali. La visibilità qui può raggiungere anche i 30 mt e la secca poggia su un drop-off di quasi un chilometro quindi aspettatevi l'imprevedibile!

CALANGGAMAN ISLAND: 40 mt
L'isola di Calanggaman è la tipica isola deserta da cartolina: palme, spiagge bianchissime circondato da acque cristalline e da ripide pareti che si inabissano nel blu. Normalmente c'è buona visibilità ed abbondanza di pesci. Si scende lungo le pareti ricoperte di coralli duri e gorgonie cercando il pelagico nel blu o pesci insoliti come i balestra pagliaccio lungo la parete. Si incontrano inoltre molti nudibranchi, granchi e gamberi. Mentre si risale verso la tappa di sicurezza si arriva ad un ' giardino di anguille' e spesso si incontrano i delfini.

THE EAST SIDE: 10 mt
Questo lato dell'isola si rivela, talvolta, come unico ridosso quando tutto il resto è battuto dal mare mosso. Un'immersione interessante: il corallo duro è in buone condizioni e vi è una buona varietà di vita marina (lionfish nani, nudibranchi e calamari).

THE SAND PATCH: 10 mt
Cercando fra le alghe o le zone sabbiose del lato orientale dell'isola si può trovare una varietà stupefacente di vita marina: vi è infatti abbondanza di murene, lionfish, granchi e molti altri piccoli abitanti del fondo sabbioso.

TWINS: 10 mt
Questa facile e poco profonda immersione si trova a nord di Malapascua. Si trovano molti coralli molli e formazioni rocciose interessanti che ospitano bellissima macro.

HOUSE REEF: 6 mt
Ottimo per il battesimo dell'acqua! Fra il corallo duro vi è un'abbondanza di pesci palla, istrice, lionfish, nudibranchi, serpenti di mare e murene.

MARIA'S POINT: 18 mt
Le forti correnti che battono questo sito ne fanno una bellissima immersione : ottima visibilità, bellissimi e tantissimi i coralli e una varietà eccellente di vita marina. Consigliato a chi non è proprio alle 'prime armi'.

BUHOC POINT: 30 mt
E' un sito poco frequentato dai sub: seguendo i coralli - ancora perfetti - si scende sino al fondo sabbioso dove oltre a tutti gli altri pesci di barriera, muovendosi lentamente, si potranno incontrare diverse razze a macchie blu.

MARIPIPI: 30 mt
Un altro luogo visitato raramente dai divers è Maripipi. Offre tutto ciò che si può desiderare da un'immersione: coralli eccellenti e vita abbondante di pesci compreso squali e razze. Raggiungibile solo con una minicrociera di 2 giorni.

  Viaggio organizzato da NOSYTOUR

Letto 2197 volte