Monitoraggio_bonifacioricercatori impegnati nel monitoraggio di cetacei con sullo sfondo la costa della Sardegna

Da giugno 2011, ad opera dell’Accademia del Leviatano e di BDRI (Bottlenose Dolphin Research Institute) è cominciato un monitoraggio sistematico di cetacei lungo un transetto che taglia lo Stretto di Bonifacio, utilizzando navi/traghetti come piattaforma di osservazione. Il metodo di campionamento segue il protocollo di raccolta dati proposto da ISPRA (Istituto Superiore di Ricerca e Protezione Ambientale) e le informazioni raccolte confluiscono all’interno di un network nazionale, di cui fanno parte diversi Enti ed Università. Il network rende poi disponibili i dati attraverso convegni e report pubblici.
La storia della Decima flottiglia MAS in una serie di sei video reperibile su youtube.

« In ogni guerra, la questione di fondo non è tanto di vincere o di perdere, di vivere o di morire; ma di come si vince, di come si perde, di come si vive, di come si muore. Una guerra si può perdere, ma con dignità e lealtà. La resa ed il tradimento bollano per secoli un popolo davanti al mondo. »
(Junio Valerio Borghese)

squalo12Gli squali, soprattutto dopo la diffusione di films che hanno dato una immagine distorta dei loro comportamenti, sono stati considerati come dei predatori assassini, alla continua ricerca di cibo, attività che li porterebbe a nutrirsi di qualsiasi cosa si presenti loro davanti, senza distinzione alcuna..

La realtà è molto diversa, questi eleganti pesci cartilaginei sono soltanto dei grandi predatori, inseriti quasi ai vertici della catena alimentare dell’ambiente in cui vivono e come tali hanno delle notevoli potenzialità offensive. Ogni specie di squalo è abituata a cibarsi di determinate prede, le quali sono cacciate con tecniche che nulla lasciano al caso o alla fatalità e la ricerca di cibo, come in ogni organismo vivente, occupa tempi importanti nell’arco della vita di questi animali. Non viene predata qualsiasi cosa si presenti davanti ai loro occhi, ma nel 99% delle specie conosciute c’è una vera e propria discriminazione, basata su istinti e preferenze.

 

Squalo bianco (Carcharodon carcharias)

comodocruise_1Sono emozionato. Nonostante questo sia il mio terzo viaggio, Komodo non mi stanca, anzi prima ancora di fare questa crociera so già che cercherò la opportunità di ritornare anche nel 2010. L'attrazione è divenuta irresistibile.
criseindonesia6NAVIGARE L'ARCIPELAGO INDONESIANO

Situata tra l'Asia e l'Australia, l'Indonesia misura 5.000 km da ovest a est. Un arcipelago di 17.500 isole e atolli di cui più di 6.000 disabitate.
leviatano“aumentati rispetto a 20 fa gli avvistamenti di balenottera e confermata la presenza un’area ad alta densità di incontro tra il Lazio e la Sardegna”
 
Il monitoraggio della presenza, abbondanza relativa, distribuzione e migrazione dei cetacei a larga scala temporale e spaziale fornisce una base di informazioni che, messe in relazione ai parametri ambientali,sono utili per la valutazione dello stato di habitat e specie ai fini della conservazione e gestione degli ecosistemi marini. Dal 2007 è stato attivato un progetto di monitoraggio nel Tirreno centrale che utilizza traghetti di linea (Sardinia-Corsica Ferries) come piattaforme di osservazione.

iantd_scire_fotoDa IANTD Expeditions: Non perdete la nuova avventura delle IANTD Expeditions: leggete l’articolo su SUB di questo mese sull’esplorazione in Israele del relitto del sommergibile Scirè e sulla sua gloriosa storia. 

ruskin1Lorenzo Del Veneziano e la luce della Gio'Sub scendono nello stretto di Messina alla scoperta del relitto della nave Ruskin; Vascello appartenuto alla compagnia russa Svorono & E. ed in seguito ribattezzato Produgal. Nome con il quale è stato ricordato nella sua ultima missione.
GreatwhiteUSmuseumsGreat White Sharks in United States Museums di Alessandro de Maddalena e W. Heim.
Questo libro è il primo trattato completo sui reperti di squalo bianco conservati nei musei ed istituti degli Stati Uniti d'America. Vi vengono descritti 160 reperti di squali bianchi appartenenti a 26 istituzioni. I reperti includono esemplari interi e parti anatomiche (mascelle, denti, vertebre, ecc.). L'opera include anche la descrizione dei diversi metodi di preparazione dei reperti e dei modelli di squalo bianco, informazioni complete in merito agli esemplari che sono stati tenuti in cattività negli acquari statunitensi ed un'ampia parte introduttiva sulla biologia, etologia ed ecologia della specie. La presentazione è di Sean R. Van Sommeran.
Scansion1Torre Santa Sabina, le prime foto dal cimitero (sommerso) delle navi.
Tornano a galla i relitti dall'Età del bronzo al tardo Medioevo: esperti al lavoro sulla costa di Carovigliano.

millo1E' rientrata la nuova spedizione Gio'Sub Exploro Millo 2009. Partita il 21 giugno per iniziare le immersioni sul relitto del Regio Sommergibile Ammiraglio Millo, il 22 giugno la spedizione ha concluso il proprio lavoro ed ora è tempo di vedere i risultati ottenuti.

Ancora una volta un pool di aziende, alcune direttamente interessate alla promozione dell'evento ed altre interessate al recupero della memoria di un pezzo della nostre recente storia, hanno partecipato concretamente permettendo la riuscita e la buona realizzazione della spedizione.

mpaddataIl tempo non promette gran che nonostante sia già il due di luglio di questa estate iniziata in toni spenti. L’idea di andare a tuffarmi alla Mpaddata, proposta da Marcello del diving Sub Sea Explorer, tuttavia mi coinvolge, a tal punto che non mi lascio sfiorare il morale neanche di striscio dal tempo grigio e mi godo il mare calmo e plumbeo durante il tragitto in gommone da Cannitello a Scilla.

L’ancora scivola tranquilla sul cappello della secca che sappiamo sotto di noi; la corrente è ferma: il mare sembra una piscina. Ci prepariamo al tuffo e, dopo gli ultimi controlli, entriamo in acqua e ci lasciamo andare verso il fondo. Avvolti dall’acqua un po’ scura ma con una visibilità comunque discreta, vediamo subito il picco della Mpaddata: “Quanto tempo è passato dall’ultima volta – penso – era un po’ che non mi facevo vivo da queste parti, sulle mitiche secche di Scilla…”.

20090704szentistvanDal 20 al 28 giugno u.s. si è svolta la terza spedizione archeologica della IANTD sul relitto della Szent Istvàn su incarico del Mistero della Cultura Croato. Come è noto la corazzata Santo Stefano, Szent Istvàn in ungherese, fu affondata dai MAS del Comandante Rizzo il 10 giugno 1918 di fronte all’isola di Premuda.
L’importante relitto è sottoposto alla attenta tutela del Governo Croato il quale, dando seguito alla quindicennale collaborazione con la IANTD, ha stipulato un nuovo accordo pluriennale nel cui quadro lo svolgimento di questa terza spedizione archeologica è il primo atto di un articolato progetto.

20090630libromartelloDopo anni di lavoro, è stato finalmente pubblicato il primo libro completo sui pesci martello: De Maddalena, A. & A. "The Sharkman" Buttigieg (2009): Pesci martello - Hammerhead sharks. Edizioni Ireco, Formello, 128 pp. Fotografie a colori, disegni in bianco e nero. Testo bilingue, italiano / inglese. ISBN: 978-88-86253-34-5.
Prezzo: € 25,00.

Molte sono le creature marine che per una ragione o per l’altra suscitano la curiosità umana. Tra le più notevoli vi sono indubbiamente i pesci martello, che sono tra gli squali più evoluti e morfologicamente sofisticati. La grazia e la perfezione delle forme proprie degli squali in genere, nei pesci martello sono accompagnate dalla presenza di un carattere morfologico quanto meno stupefacente. Ovviamente ci riferiamo alla testa avente la ben nota e peculiare conformazione “a martello”. Invero la foggia del capo di questi squali ha da sempre attirato l’attenzione dei pescatori e dei naturalisti, dando luogo a numerose
congetture sulle possibili ragioni di una forma tanto grottesca e tanto diversa da quella dei loro simili. Attraverso gli studi che sono stati svolti nel tempo, il significato di questo carattere è andato delineandosi via via in maniera più precisa.

SU RAI.TV LE MERAVIGLIE DEL MARE NELLA VITA STRAORDINARIA DI RAIMONDO BUCHER
Primo piano su Raimondo Bucher, on line sul canale di Rai.tv, “1 su mille”. La vita di Bucher, capostipite della subacquea moderna, eroe di guerra e primatista di immersione in apnea, è narrata con filmati e fotografie inediti anche attraverso le testimonianze della moglie Luciana Civico, che con lui ha condiviso vita privata e primati sportivi, e del giornalista di Mondo Sommerso, Antonio Soccol.

Due maschi adulti di tartaruga marina della specie Caretta caretta sono stati rilasciati lo scorso ottobre dal WWF nell'isola di Lampedusa: a ciascuno di essi è stata applicata una speciale trasmittente satellitare. In questo modo sarà possibile seguirne gli spostamenti e ricevere anche alcune informazioni sulla loro attività a mare. Le tartarughe marine coprono infatti grandi distanze, spostandosi tra zone di alimentazione e tra queste e le zone di riproduzione, ma non molto si sa delle loro rotte. Questa operazione è stata svolta nell'ambito del progetto di tracking satellitare del WWF Italia che mira a raccogliere preziose informazioni 19/10/2006

Dal sito: http://www.lampedusa.cc/index_news.asp?Fam=news_11

"Monitoraggio satellitare"
http://www.wwf.it/specie/tartatracking.asp
http://www.seaturtle.org/tracking/?tag_id=65539&dyn=1170147963
http://www.seaturtle.org/tracking/?tag_id=65541

cav (12)Ma quanto è bella veramente la terra e quanto l’uomo è stupido da non accorgersene? Questo il pensiero che è nato spontaneo stamattina quando ho visto quel che rimane dell’antica Punta di Calamizzi, camminando a piedi lungo la spiaggia in prossimità della foce del Calopinace.
Il maestrale lambisce il bacino dello Stretto, generando come sempre piccole e brevi onde, grazie al potere smorzante sul vento dei Peloritani siculi: una vera e propria barriera sui venti dei quadranti settentrionali. Il mare, con questo vento, diventa blu; un bel blu sul quale spiccano il bianco dei gabbiani e delle piccole e numerose creste d’onda, tipiche di questa atmosfera frizzante di primavera. La luce, magica, invita lo sguardo a scrutare l’orizzonte: il mare, lo Stretto, la prospiciente Sicilia e la magnifica Etna, attualmente bianca fino a metà della sua altezza, sono solo alcuni elementi di un paesaggio mai ripetitivo. Mi immergo in una dimensione incantevole, turbato solo dal degrado di un litorale dimenticato, trascurato e praticamente cancellato dalle pagine di storia di questa splendida città sul mare.

thistle_adriaticoDive Planet  con sede a Rimini e a Pesaro è l'unico Diving sulla costa Adriatica a proporre diversi punti di immersione su relitti e un servizio 5 stelle ai sui clienti.
spedizionegrandesqualo09aSardin Run Workshop 2009
Sud Africa - Work Shop fotografico by Carlo Mari - Un’esaltante esperienza per i più esigenti appassionati di mare e avventura.
Strabiliante spedizione a stretto contatto con la natura Sud Africana più incontaminata e selvaggia, accompagnati da balene, delfini, squali di ogni tipo e uccelli pescatori che si concentrano tutti in una zona ben precisa per cacciare immensi banchi di sardine in migrazione.

Questa la notizia diffusa dalla stampa e apparsa sui tg nazionali:
Trovata la più grande foresta di corallo nero del mondo - 19 marzo 2009

Trentamila colonie adagiate tra i 50 e i 110 metri di profondità sui fondali rocciosi della mitica Scilla: è nel mare di Calabria che si staglia la più grande foresta di corallo nero del mondo. Apre scenari del tutto inediti la scoperta fatta dagli studiosi marini dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale Ispra (ex Icram) impegnati in un progetto di monitoraggio della biodiversità marina in Calabria.

Pagina 1 di 16